Pubblicazioni

Liguori, Napoli, 2005, 216 p.

La magica forza del negativo


di Diotima

Ciò che si propone il libro è questo: dalla tendenza ad ignorare o a colmare o ad esorcizzare il negativo, passare invece a pensare il lavoro che il negativo riesce a fare, come sciogliere legami non liberi, sgombrare la mente da costruzioni inutili, alleggerire la volontà da fardelli insensati. Ci ha orientato una domanda: come […]

Liguori, Napoli, 2002, 223 p.

Approfittare dell’assenza


di Diotima

Esiste una contraddizione che le donne avvertono nei confronti dell´eredità culturale: un rapporto che sembra lacerato tra la riconoscenza da una parte e la voglia di tradimento dall´altra, tra la dipendenza e l´indipendenza dal passato. Come rapportarsi con la tradizione e con i libri che la raccontano, tutti pieni di imprese e opere di uomini, […]

Liguori, Napoli, 1999, 165 p.

Il profumo della maestra


di Diotima

Le donne, più degli uomini, hanno mostrato storicamente il desiderio di stare in un rapporto vitale con le cose che fanno e con il sapere che ne acheter viagra ricavano, coinvolgendo in esso la propria soggettività. Pur di non perdere questo contatto, rinunciano all’astrazione pura e all’universale assieme al potere che offrono. Si è trattato, […]

Liguori, Napoli, 1996, 170 p.

La sapienza di partire da sé


di Diotima

Tutti noi abbiamo ricchi e profondi legami con il mondo. I legami sono profondi e non sempre ne avvertiamo la ricchezza. Essi sono la costrizione e anche la bellezza della nostra esistenza di esseri umani. Come fare a mostrare tali legami? È impossibile attraverso un sapere già costituito, che li riduce a formule. Occorre ritornare […]

Liguori Editore, Napoli 1995, 141 p.

Oltre l’uguaglianza


di Diotima

Diotima si interroga sulla crisi di fine secolo, che è anche una crisi di fine millennio. Il discredito ha colpito uomini e istituzioni della politica. Il disordine sociale e personale deriva da una mancanza di senso dell’autorità il cui bisogno, spesso, è stato usato dal potere con intenti conservatori, se non reazionari, per consolidarsi facendo […]